Servizio Affido Familiare. Modulo richiesta iscrizione Albo Famiglie affidatarie

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Martedì 13 Febbraio 2018 08:39

 

L'affidamento familiare rappresenta una importante risorsa in una logica preventiva di attenzione ai bisogni dei minori e di solidarietà familiare; è un intervento temporaneo di aiuto e sostegno che si attua per sopperire al disagio e/o alla difficoltà di un bambino e della sua famiglia che momentaneamente, non è in grado di occuparsi delle sue necessità affettive, educative e di mantenimento.

 

Con l’obiettivo prioritario di favorire l’affidamento familiare e la definizione di un elenco di famiglie e soggetti idonei all’affidamento familiare di minori in difficoltà, si comunica che è possibile scaricare il Modulo richiesta iscrizione Albo famiglie affidatarie dell'Ambito di Nardò accedendo all'area Minori e Famiglie, sezione Affido e Adozione, del presente sito o semplicemente cliccando sul file di seguito indicato:

Modulo richiesta iscrizione Albo famiglie affidatarie e consegnarlo,corredato da una copia del documento d’identità del/i firmatario/i, allo Sportello di Segretariato Sociale presente nel proprio Comune di residenza.

 

Possono fare richiesta per essere inseriti nell'Albo coppie coniugate o conviventi, con o senza figli, persone singole.

 

Ai soggetti ritenuti idonei saranno garantiti, dall’equipe del progetto affido, interventi informativi e formativi necessari, colloqui di coppia ed individuali, con l’obiettivo di valutare le risorse personali, la disponibilità e la possibilità di essere inseriti nell’Albo delle famiglie affidatarie. In caso di successiva attuazione dell’affido, a seconda della sua tipologia e modalità, e sulla base del progetto concordato e condiviso con i servizi competenti, gli affidatari dovranno essere in grado di assicurare al minore il mantenimento, l’educazione, l’istruzione e le relazioni affettive di cui egli ha bisogno. È previsto un contributo economico agli affidatari secondo le disposizioni del Regolamento per l'affidamento familiare dei minori dell'Ambito di Nardò.

 

Reddito di Inclusione - REI

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Mercoledì 18 Ottobre 2017 07:36

Si comunica che:

 

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del  Decreto legislativo n. 147 del 15 settembre 2017 si conclude il percorso di attuazione del Reddito di inclusione, la nuova misura unica di contrasto alla povertà.

 

Pertanto, a partire dal 1° dicembre 2017, le famiglie in possesso dei requisiti familiari ed economici previsti dal decreto potranno richiedere il REI presso il proprio Comune di residenza o eventuali altri punti di accesso che saranno indicati dai Comuni. In linea generale, il REI prevede un sostegno economico (fino a un massimo di circa 485 euro mensili, per le famiglie più numerose) accompagnato da servizi personalizzati per l'inclusione sociale e lavorativa. Il sostegno economico varia in base al numero dei componenti il nucleo familiare e alle risorse di cui la famiglia dispone per soddisfare i bisogni di base. Il beneficio viene concesso dall'INPS che, con una propria Circolare, renderà disponibili il modulo di domanda e ulteriori istruzioni operative.

 

Dal 1° gennaio 2018, il REI sostituirà il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione).

 

Poiché il SIA è concesso ogni due mesi per le domande presentate nel bimestre precedente, a decorrere dal 1° novembre 2017 la richiesta per il SIA non potrà più essere proposta. Coloro che stanno già beneficiando del SIA continueranno a percepire il relativo beneficio economico per tutta la durata e secondo le modalità previste.
Se i beneficiari del SIA soddisfano anche i requisiti per accedere alla nuova misura, potranno richiedere la trasformazione del SIA in REI.

 

Per quanto riguarda l'ASDI, la domanda potrà essere presentata fino al 30 gennaio 2018 per coloro che abbiano terminato la NASPI entro il 31 dicembre di quest'anno.

 

Per scoprire come funziona il REI, visitare l'Area dedicata del sito di Ambito cliccando al seguente link: Area adulti in difficoltà - REI

Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 0833 - 838434