A.D. n. 223/2019. Approvazione Linee Guida operative e schemi di statuto per ODV (Organizzazioni di Volontariato) E APS (Associazioni di Promozione Sociale)

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail


L'Ambito di Nardò rende noto che, con l’A.D. n. 223 del 28 marzo 2019, l'Assessorato al Welfare della Regione Puglia ha approvato le linee guida regionali per gli adeguamenti statutari delle Associazioni di volontariato e di Promozione sociale, alla luce della normativa vigente e delle direttive ministeriali.

E' l'importate risultato del lavoro del Tavolo regionale per l'attuazione della Riforma del Terzo Settore in Puglia, e rappresenta un'utile guida rivolta sia ai Comuni, titolari dei procedimenti per l’iscrizione nei registri regionali, sia ai CSV e alle singole Associazioni, per districarsi tra modifiche obbligatorie e facoltative da apportare agli statuti delle APS e delle OdV per conservare ovvero per conseguire lo status di "Ente del Terzo Settore”.

In questo modo le scadenze del 2 agosto 2019 vedranno al lavoro in modo convergente le organizzazioni del Terzo Settore e i Comuni che devono affrontare le procedure amministrative connesse agli adeguamenti statutari.

Dal seguente link è possibile scaricare le linee guida con la tabella delle modifiche vincolanti, nonché gli schemi di statuto per OdV e APS che i Comuni potranno assumere a riferimento e consigliare alle stesse organizzazioni che vi si dovessero rivolgere per ottenere informazioni:

https://pugliasociale.regione.puglia.it/web/guest/dettaglio/-/articolo/68289/una_circolare_regionale_per_gli_adeguamenti_statutari?fbclid=IwAR25vcZB-8HFE6nW-vLANSy4UaXodjXXeC8QprLd1UIFrKJF1AgDVqT0h64

Seguiranno attività di informazione mirate per i funzionari comunali direttamente interessati dai procedimenti amministrativi di nuova iscrizione nel Registro delle ODV o delle APS ovvero di registrazione delle modifiche statutarie.

Si evidenzia, a questo proposito che i format allegati all’A.D. n. 223/2019 sono vincolanti - per le parti dichiarate rilevanti dal Codice del Terzo Settore e dalle stesse linee guida - per poter procedere alla iscrizione nel Registro Regionale attualmente vigente, che a sua volta sarà propedeutico, dopo il 2 agosto 2019, per la migrazione nell’apposita sezione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore.


ALLEGATO:

AD_223_2019